Cyrano de Bergerac (piccolo frammento)

Vi amo, sono pazzo, non ne posso più, è troppo!

Ed il tuo nome in gola è un nodo, un cappio, un groppo.

Di te io mi ricordo ogni fatto, tutto ho amato.

Senti l’anima mia nell’oscurità salire?

È per i miei sussurri ch’ella trema furtiva lassù, tra i rami azzurri?

Scende il tremor bramato dalla tua mano insinua gli ultimi dei fili di questo gelsomino.

Un bacio.

Ma cos’è? Così d’un tratto.

Un giuramento reso tra sé e sé, un patto più stretto.

È come un traguardo che insieme è un avvio, un punto rosa acceso sulla “i” di “amore mio”.

Un bisbiglìo alle labbra perché l’orecchio intenda.

Il brivido del miele di un’ape che sfaccenda.

Una comunione presa al petalo di un fiore.

Un modo lungo e lieve di respirarsi il cuore e di gustarsi in bocca l’anima poco a poco.

Adesso chiudete gli occhi e lasciate che questa musica sussurri nelle vostre orecchie…

2 Comments »

  1. Carissima Abla mi hai fatto battere il cuore e ti ringrazio.
    L’amore è una cosa meravigliosa!
    Questa musica mi sembra di averla già sentita, molto bella.
    Grazieeeeeeeeeeeeeeee

    "Mi piace"

    • Lorenzo il merito è tutto di Rostand!!! 🙂 io l’ho solo riportato qui…
      La musica è stupenda sì, penso che tu l’abbia sentita in varie pubblicità, la usano spesso.
      Grazie di essere passato e di aver lasciato il tuo commento.

      "Mi piace"

Rispondi a Lorenzo Lore Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.